Assicurazione per Ristoranti e Bar: costi, coperture e garanzie

Portare avanti un’attività di ristorazione è molto complesso, e chi lavora nel settore sa bene quali difficoltà deve affrontare giornalmente per mantenere un certo margine di guadagno senza abbassare la qualità del servizio.

Inoltre, gestire un ristorante implica anche dei rischi. Come proteggere allora sia la propria attività, sia la clientela che i propri dipendenti? Stipulare un’assicurazione che ti possa risarcire da possibili danni è sicuramente il modo migliore.

Ma cosa prevedono le assicurazioni per ristoranti e bar?

In quest’articolo scopriremo tutti i dettagli di un’assicurazione ristorante e bar. Vedremo in primo luogo quali copertureoffre, per poi dare uno sguardo ai costi. In conclusione, faremo alcune valutazioni riguardanti l’effettiva utilità della sottoscrizione di questo tipo di polizza.

 

Cosa copre un’assicurazione ristorante e bar

Partiamo col dire che attualmente non esiste un obbligo di assicurazione stabilito per legge. Ma, come si dice, prevenire è meglio che curare.

Un’assicurazione ristorante e bar che metta al riparo da possibili danni al locale, alle attrezzature, alle merci e, non in ultimo, alle persone, per non parlare di furti e rapine, è un utile strumento per evitare gravi ripercussioni economiche dovute a questi imprevisti del mestiere.

Questo tipo di assicurazioni garantisce una copertura totale al proprietario del ristorante, tutelandolo da possibili perdite economiche dovuti a riparazioni, sospensione dell’attività o risarcimenti.

Le coperture più comuni

L’assicurazione può essere naturalmente personalizzata al momento della sottoscrizione, ma si possono individuare alcune coperture standard, che riguardano in generale danni al locale o alle persone:

  • Incendi;
  • Fulmini;
  • Eventi atmosferici (tranne nel caso interessino tende esterne o chioschi);
  • Danni a parti elettroniche, ascensori e montacarichi;
  • Scoppi, se non causati da ordigni;
  • Furti, sia con il locale aperto che chiuso (perpetrati tramite violazione o rottura delle barriere esterne);
  • Rapina ed estorsione;
  • Responsabilità Civile, con la quale il titolare si tutela in caso di danni involontari a clienti e collaboratori (la formula offre quasi sempre la tutela legale).

Sulla Responsabilità Civile conviene fare un approfondimento per capire meglio di che cosa si tratta. Questo tipo di garanzia si divide in due parti:

  • Responsabilità Civile verso Terzi (RCT): il titolare è coperto da eventuali richieste di risarcimento, nel momento in cui un cliente:
    • abbia subito un avvelenamento, o ingerito inconsapevolmente un alimento a cui è allergico;
    • abbia mangiato un cibo scaduto;
    • abbia subito un infortunio a seguito di una caduta all’interno del locale;
    • abbia danneggiato il locale.
  • Responsabilità Civile verso Prestatori di Lavoro (RCO): in questo caso il titolare del ristorante o bar garantisce la tutela dei propri dipendenti, assicurandosi nel caso di un infortunio da parte di un lavoratore durante l’orario di servizio.

Le coperture aggiuntive

Come detto, l’assicurazione ristorante è personalizzabile, e il titolare dell’attività può chiedere alcune garanzie aggiuntive, in base alle proprie esigenze. Le più comuni riguardano:

  • Danni alle merci, causati da mal funzionamenti nel sistema di refrigerazione (ma non se derivanti da difetti di costruzione);
  • Danni derivanti dall’esercizio di un servizio di ristorazione, come possono essere le mense aziendali o i bar interni;
  • Allagamento del locale;
  • Diaria per interruzione di esercizio: con questa formula l’assicurazione copre un importo, scelto in precedenza dal titolare, per ogni giorno lavorativo in cui l’attività è costretta a rimanere chiusa a causa di un incidente indennizzabile. La soluzione permette di tutelarsi da eventuali perdite economiche dovute all’interruzione dell’attività;
  • Responsabilità per gli alcolici, che protegge il titolare dell’attività dalle richieste di risarcimento e dai costi delle pratiche legali dovute a cause per danni provocati da clienti ubriachi.

 

Costi

Dopo questa panoramica sulle garanzie offerte da un’assicurazione ristorante e bar, passiamo a vedere quali sono i costi e da cosa dipendono. Attualmente il premio medio si aggira tra i 300 e i 400 euro. Ma il costo può aumentare o diminuire a seconda di diversi criteri.

  • Il prezzo finale di questo tipo di assicurazione dipende naturalmente da che tipo di coperture si scelgono. Come visto infatti, molte polizze ne includono alcune, mentre altre sono supplementari, e farebbero naturalmente alzare il costo;
  • Un altro fattore da considerare è quello economico. In tal senso, a incidere sul costo finale della polizza sono il valore delle attrezzature presenti nel locale e i ricavi dell’attività: più questi due valori sono alti, più aumenterà il prezzo finale;
  • Numero dei dipendenti;
  • Luogo dell’attività. La città e il quartiere dove ha sede l’attività sono fattori che determinano il prezzo. Infatti, più è alto il livello di criminalità, ma anche di possibilità che si verifichino eventi calamitosi (per esempio alluvioni o terremoti), più il costo della polizza lieviterà;
  • Grandezza del locale.

Da considerare sono infine altri due parametri: la franchigia e lo scoperto.

  • La franchigia è una cifra fissa di denaro che rimane a carico del titolare dell’attività. Se per esempio la polizza prevede una franchigia di 1000 euro, significa che in caso di incidente il sottoscrivente dovrà sostenere le spese per quella quantità di denaro, mentre il resto sarà coperto dall’assicurazione. La presenza di una franchigia all’interno di una polizza fa abbassare il prezzo finale;
  • Lo scoperto è invece una quantità di denaro che rimane sempre a carico del titolare, ma che si differenzia dalla franchigia perché espressa in percentuale.

L’utilità di un’assicurazione ristorante e bar

Perché scegliere quindi un’assicurazione ristorante e bar?

Nello stipulare questa tipologia di polizza, il titolare di un’attività deve considerarlo un vero e proprio investimento a medio e lungo termine. La ristorazione è un settore molto esposto ai rischi di carattere economico, derivanti da furti, rapine, incidenti, danneggiamenti di materiali e merci, ma anche eventi che purtroppo si verificano sempre più spesso, come inondazioni e alluvioni.

È evidente che l’impatto economico derivante dal verificarsi di uno o più di questi eventi è enorme, soprattutto nel caso di risarcimenti o prolungate interruzioni dell’attività. Con una polizza ristorante e bar il titolare mette al riparo la propria attività da qualsiasi imprevisto, tutelandosi da eventuali perdite economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.